Primi Colloqui

I miei primi colloqui di lavoro

Primi colloqui

Premessa

Mi sono diplomato nel 1989. Ricordo bene l'emozione nel giorno in cui sono andato a vedere i risultati dell'esame di maturità e la sorpresa di trovare all'ingresso della scuola una persona che cercava neo diplomati in informatica.

Inizio

Il mio primo colloquio in assoluto si è tenuto presso la società Alfa Informatica di Rho. Ho avuto l'impressione di essere stato catapultato direttamente in una nuova realtà senza avere il tempo di metabolizzare il fatto di aver completato gli studi. L'appuntamento era stato fissato per la settimana successiva, la sede era a due passi da casa mia. Durante il colloquio mi hanno spiegato che la società sviluppava programmi gestionali scritti in RPG e io avrei dovuto seguire un corso non retribuito di tre mesi prima di iniziare a lavorare. Quando è arrivato il momento di parlare dello stipendio, hanno sottolineato il fatto che mi sarei dovuto accontentare di una cifra molto bassa in quanto era la mia prima esperienza di lavoro. Il messaggio era molto chiaro: pochi soldi ma una buona occasione per fare esperienza.

Aspettativa Vs Realtà

Penso di aver fatto un grande errore a rifiutare la proposta. La semplicità con cui sono stato contattato mi ha fatto pensare che avrei potuto avere possibilità migliori. Probabilmente il fatto che avevano sottolineato il concetto che non mi potevano pagare per i primi tre mesi mi ha portato a pensare che non era una grande proposta. Sicuramente ha giocato anche il fatto che aspiravo ad imparare un linguaggio più complesso dell'RPG (se fosse stato il C, probabilmente avrei accettato al volo). Purtroppo non ho tenuto conto anche del fatto che ero in attesa del servizio militare e quindi le probabilità di essere assunto da qualsiasi altre società erano molto basse. Così è stato: ho ricevuto pochissime altre chiamate di cui mi ricordo solo un colloquio presso una società di Milano che cercava un programmatore C ma con esperienza e quindi sono stato subito scartato.

Morale

Come diceva Esopo:

Chi troppo vuole ...

Conclusioni

Questa esperienza mi ha insegnato a non sottovalutare le varie proposte che si presentano nel corso della vita lavorativa: meglio cogliere le occasioni al volo ed eventualmente cambiare direzione se si dovessero presentare situazioni migliori. L'unica nota positiva è stata che dopo questo colloquio, dato che non ho più avuto occasioni di lavorare in questo settore, mi sono dato da fare per cercare lavori temporanei soprattutto come rappresentante/venditore e questo è stato un aspetto che è stato valutato positivamente dalla prima società che mi ha fatto firmare il mio primo contratto a tempo indeterminato.

Lorenzo Conconi

Questo Blog serve per presentare la mia attività di analista programmatore su internet e su SAP, i miei hobbies (mi piace suonare la chitarra) e fornire alcune informazioni sui luoghi in cui ho trascorso le vacanze.