Premessa

Quando ho iniziato ad interessarmi alla SEO, ho scoperto gli strumenti per i Web Master messi a disposizione da Google. Tra questi c'era tutto quello che serviva per valutare il proprio sito internet.

Inizio

Una voce degli strumenti per Web Master riportava la scritta Google AMP. All'inizio ero concentrato su altri punti più tecnici, ero alle prime armi e quindi dovevo prendere confidenza con tutto. Quando ho iniziato ad analizzare anche questa parte, ho scoperto che questa tecnologia era stata sviluppata proprio da Google per sviluppare le pagine web per i cellulari.

AMP

Il problema era molto semplice: il cellulare non è collegato alla linea fissa e quindi consuma traffico dati. Se l'utente deve affrontare la navigazione di un sito molto pesante, probabilmente abbandonerà la pagina se non ha un risultato in tempi ragionevoli. Quindi, perchè il motore di ricerca deve proporre un sito se le statistiche dicono che non sarà visualizzato? La tecnologia AMP permette di sviluppare siti molto leggeri in modo da essere caricati velocemente su un dispositivo mobile. Per ottenere questo risultato è stato sacrificato il lato grafico: i siti risultano meno belli ma decisamente più veloci.

Considerazioni

La considerazione finale che ho fatto è basata su questi dati: il cliente ha sempre la necessità di spendere il meno possibile, le richieste di posizionamento erano sempre più di quelle relative alla bellezza grafica del sito. Il risultato è stato quello di scegliere di adottare solo la tecnologia AMP per proporre siti molto elementari ma completamente compatibili con i dispositivi mobili.

Conclusione

Anche questa strada non si è rivelata vincente. Anche se non è mai stato detto in modo esplicito, non ho visto una grande soddisfazione verso i modelli che ho preparato e così ho iniziato a pensare ad altre soluzioni. Il problema a questo punto diventa molto complesso: è quasi impossibile soddisfare tutte le richieste del cliente e sentirsi dire sempre che i costi sono troppo alti. Per tutte le motivazioni elencate, sto lentamente abbandonando la strada del web designer, preferisco mettere più impegno nella parte del web master e quindi dedicarmi maggiormente a tutte le attività che possono aiutare a migliorare la visibilità con i motori di ricerca.


Lorenzo Conconi

Lorenzo Conconi

Diplomato in informatica nel 1989, ho sempre lavorato come analista programmatore in diversi campi. Libero professionista dal 2002, sogno di aprire la mia società personale per vendere i miei programmi su internet.


Commenti


Registrati per commentare